Libri per chi non ha tempo di leggere – La strana biblioteca

Io vorrei anche leggere, ma non ho mai tempo”: se questa frase vi rappresenta, avete tutta la mia comprensione. La vita è piena di impegni, il tempo libero è poco e magari in parte volete anche dedicarlo ad amici e famiglia. Chissà, forse c’è stato un tempo in cui leggevate libri da mille pagine come se niente fosse, ma adesso stentate a credere che sia successo davvero. Oppure siete sempre stati lettori occasionali, ma un po’ vi dispiace e vorreste rimediare.

Per tutti voi, ma anche per quelli che semplicemente non hanno voglia di portarsi il tomo di mille pagine in treno o in metropolitana, c’è una buona notizia: il mondo è pieno di libri allo stesso tempo brevi e interessanti. Tra questi, La strana biblioteca.

 

Di cosa stiamo parlando: La strana biblioteca è un racconto dell’autore giapponese Haruki Murakami, scritto nel 2005 e pubblicato in Italia nel 2015 sotto forma di libro illustrato. La storia è quella di un bambino che, recatosi in biblioteca per chiedere alcuni libri, si trova imprigionato in un labirinto sotterraneo. Intorno a lui, si muovono personaggi fantastici e surreali: un vecchio che intende nutrirsi del suo cervello, un “uomo pecora”, carceriere dall’animo mite ma troppo impaurito dal vecchio per ribellarsi, una misteriosa ed eterea ragazza.
La narrazione si sviluppa con toni tra il fiabesco e il surreale. Le illustrazioni (in bianco e nero con tocchi di rosso) contribuiscono all’effetto complessivo. I personaggi e gli eventi hanno senza dubbio una valenza metaforica, ma nessuna chiave di lettura è fornita in modo chiaro e l’interpretazione rimane a carico del lettore.

 

È il libro giusto per voi se: avete voglia di qualcosa di diverso dal solito, non vi spaventa la possibilità di arrivare alla fine con tante suggestioni ma l’impressione che vi sia sfuggito qualcosa.

 

Probabilmente non fa per voi se: odiate i libri che “non si capiscono”.

 

Nota economica/Conclusione: il libro è veramente molto breve (75 pagine con illustrazioni e font abbastanza grande), l’edizione è a copertina rigida e costa 15 euro. È vero, state comprando un libro illustrato e pure illustrato bene, ma soprattutto se quest’ultimo aspetto non vi interessa più di tanto probabilmente non vale quello che costa. Tuttavia, se trovate qualcuno che ve lo presta, avete dei buoni regalo da spendere o semplicemente decidete che vi sta bene spendere quei soldi, il racconto merita senz’altro un po’ del vostro tempo.

 

Viviana Tenga

Lascia un commento